Quanto è difficile scommettere?

0
647

Anche se le scommesse possono essere un’esperienza divertente, se il tuo obiettivo è far soldi, può essere molto difficile. Un sacco di gente vuole guadagnare con le scommesse, ma non capiscono quanto sia difficile. Certo, la risposta a questo è tutt’altro che semplice, ma è qualcosa che tutti coloro che sono seriamente interessati alle scommesse dovrebbero cercare di capire.

Sai quanto e ' difficile scommettere?

Capire cosa sono in realtà le scommesse

Un comune opinione, direi malinteso sulle scommesse è che si tratta di un test delle tue conoscenze su uno sport. Solo perché sei esperto di calcio, o pallacanestro, non significa che si tradurrà in essere in grado di fare soldi dalle scommesse su quegli sport. 

Si potrebbe sostenere che in realtà è uno svantaggio per gli scommettitori avere conoscenza dello sport su cui stanno scommettendo in quanto idee preconcette possono distorcere il giudizio e il processo decisionale. Detto questo, se usato correttamente, questo tipo di conoscenza potrebbe ovviamente essere usato a tuo vantaggio.

Scommettere è essenzialmente una competizione di chi è il più efficiente nel prevedere i risultati futuri. Mentre stai scommettendo da un bookmaker, è il bookmaker che raccoglie se perdi e paga se vinci, non è solo il bookmaker con cui gareggi, ma anche altri scommettitori.

Ciò significa che ci saranno inefficienze nelle quote di un bookmaker, ma ben poche saranno in grado di trarne vantaggio prima che vengano riconosciute e rimosse – questo significa che è una gara tra gli scommettitori per trovare il valore disponibile e portarlo prima che lo faccia chiunque altro.

Sviluppa le tue abilità e poi arriva anche la fortuna

Come per qualsiasi cosa tu persegua nella vita, dove l’obiettivo è quello di beneficiare finanziariamente, devi dedicare tempo ed energia per migliorare le tue abilità di scommessa. Quello che molti scommettitori non riescono a capire o comprendere è la quantità di persone là fuori che fa esattamente la stessa cosa e il gioco della fortuna a lungo andare.

Michael Maubossin ha scritto a lungo sul Paradox of Skill –Questo concetto è certamente applicabile alle scommesse sportive e può aiutarci a capire perché è così difficile ottenere un successo a lungo termine.

Sviluppa le tue abilità e poi avrai bisogno di fortuna

In breve, il paradosso dell’abilità separa la nozione di abilità attraverso due dimensioni: abilità assoluta e abilità relativa. La tua abilità assoluta può essere alta, ma poiché la differenza tra i livelli di abilità migliori e quelli medi (all’interno di un mercato di scommesse) diminuisce, più difficile è che le abilità siano un elemento di differenziazione. Quindi, mentre la quantità di fortuna coinvolta non è cambiata, diventa più pronunciata nel separare i confini ora molto piccoli tra i livelli di abilità.

Mentre il paradosso dell’abilità è relativamente facile da capire, essere in grado di riconoscerlo e accettarlo come vero è completamente diverso. Scommettere diventa molto più difficile (e potenzialmente pericoloso) quando non riusciamo ad apprezzare l’influenza che la fortuna avrà sul risultato di un evento sul quale stiamo scommettendo.

Perché la psicologia rende le cose ancora più difficili

Un altro fattore su cui gli scommettitori spesso fanno fatica a capire è l’impatto che la psicologia può avere sul processo decisionale e sulla percezione dei risultati. Ci sono una varietà di aspetti di psicologia e pregiudizi che possono influenzare su cosa scommetti, quando scommetti, quanto scommetti e molto altro ancora. Avere consapevolezza dell’impatto psicologico può avere un’importanza critica se si desidera ottenere un profitto consistente dalle scommesse.

Saprai mai se sei bravo a scommettere?

L’obiettivo di scommettere per vivere potrebbe essere semplicemente fare soldi (esattamente quanto dipende da ogni singolo scommettitore) ma questo significa che c’è una tendenza per gli scommettitori a concentrarsi sui risultati. 

Come già spiegato, i tuoi risultati saranno spesso influenzati dalla fortuna e quindi è importante spostare l’attenzione dai risultati al processo. Questo significa anche che devi diventare emotivamente rimosso dalla vincita o dalla perdita e dal denaro che stai rischiando (un compito molto difficile in sé).

Essere bravi a scommettere è una vera sfida, ma la cosa più difficile da capire è che potresti non sapere mai se sei abile o meno (indipendentemente da quanti soldi hai vinto o perso).

Coloro che hanno avuto successo a lungo termine nelle scommesse avranno privilegiato il processo che usano rispetto ai risultati che ottengono – anche i migliori scommettitori al mondo dovranno affrontare un periodo di sfortuna.

Gli scommettitori che riescono continuamente a trovare un vantaggio e sfruttarlo per ottenere un profitto consistente sono anche gli scommettitori che capiscono l’importanza della dimensione del campione quando analizzano i risultati. Più scommettitori principianti saranno vittime della legge di piccoli numeri faticheranno a capire perché le perdite si verificano improvvisamente e più spesso di prima.

Ora inizia il duro lavoro

Una volta che tutto quanto sopra è stato affrontato, compreso e preso in considerazione, è momento che il duro lavoro inizia davvero, tutto nel tentativo di trovare un vantaggio sfruttabile nel mercato delle scommesse.

Quando sai come funzionano le scommesse, quanto può essere influente la fortuna sui tuoi risultati e l’impatto che i tuoi pregiudizi psicologici avranno sul processo decisionale, solo allora sta perseguendo una carriera di uno scommettere con le alte probabilità di guadagno.

Ci sono innumerevoli strategie di scommessa che possono aiutarti a trovare un vantaggio, ma fare le tue ricerche e analisi probabilmente si rivelerà più vantaggioso a lungo termine (se i tuoi metodi sono già di dominio pubblico, il bookmaker li avrà già spiegati). 

Una volta che hai trovato o credi di aver trovato una strategia di scommesse redditizia e un vantaggio sfruttabile, devi essere in grado di dedicare tempo (per poter piazzare le tue scommesse nel momento in cui devono essere piazzate) e denaro (per gestire le inevitabili perdite) per vedere i benefici. Mentre devi usare il giusto metodo per assicurarti di non rimanere senza bankroll, ovvero senza un fondo che hai disposto per le scommesse, devi anche essere psicologicamente pronto a perdere (anche i migliori scommettitori là fuori perderanno più del 30% delle volte) e abbastanza paziente da continuare a lavorare finché non ottieni i risultati che cerchi. In bocca a lupo!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui